R.A.M.I. Residenza Artistica Multidisciplinare ILINXARIUM
Presenta

REGISTA – PRIMO SPETTATORE?

Corso di regia teatrale
Conduttrice Francesca Merli

A CHI È RIVOLTO Spesso quando ci avviciniamo alla professione di regista, si è ignari di tutte quelle competenze che in realtà sono necessarie per questo mestiere: ingegno artistico, competenze tecniche, organizzative e gestionali. I grandi maestri e le loro botteghe stanno scomparendo e i loro figli/cugini registi sono sempre più autonomi e devono farsi strada da soli nel panorama teatrale. Il regista oggi è sempre più un/una self-made man/woman. Oltre alle indiscusse competenze artistiche, oggi sono innumerevoli le skills che deve acquisire per poter lavorare in più ambiti ed essere preparato al nuovo panorama teatrale.
Il laboratorio promuove la conoscenza del ruolo del regista teatrale ed è indirizzato a tutti coloro che vogliono acquisire gli strumenti fondanti di questo mestiere. Questo laboratorio è pensato per chi vuole avvicinarsi alla regia per la prima volta, per chi desidera approfondirla, se ha già maturato alcune competenze e per tutti coloro che sono semplicemente appassionati di regia.

DURATA Un incontro settimanale di 2 ore.
Il laboratorio prevede 4 incontri da remoto, la piattaforma sarà comunicata a ridosso dell’inizio e 6 incontri in presenza (per chi vuole può collegarsi anche da remoto).
Il laboratorio inizierà mercoledì 24 febbraio 2021 alle h 18.00

CONTENUTI Durante il workshop si tratteranno i seguenti argomenti:
– Fondamenti storico–teorici: Da dove nasce la Regia e la figura del Regista, la nascita e l’evoluzione della regia in Italia e in Europa.
– Elementi essenziali di scenotecnica, illuminotecnica e prossemica dello spazio: oltre alle competenze base che riguardano le scene, le luci e lo spazio, si cercherà con dimostrazioni pratiche di comprendere la correlazione che ha la regia con questi campi specifici. A tal fine verranno invitati all’interno del corso, alcuni professionisti collegati all’ambito della regia come: scenografi, light designers, sound designers (etc.), i quali forniranno strumenti utili per l’approfondimento delle loro competenze tecniche in dialogo con il lavoro del regista.
– Strumenti e metodologie per analizzare un testo e i personaggi: la conoscenza di un testo e l’analisi di una drammaturgia è alla base di ogni buon spettacolo. Durante le lezioni oltre a studiare gli elementi fondamentali, si cercherà di portare a comparazione diverse tipologie di analisi del testo, derivanti anche dalle esperienze europee.
– Direzione dell’attore: esercizi pratici e di gruppo per la direzione in scena.
– Formulazione di un concept di regia dall’idea all’allestimento, fino alla formulazione di un budget di produzione.
– Strumenti per la narrazione dei propri progetti di regia ai direttori artistici e operatori teatrali.

OBIETTIVO L’obiettivo del corso è di trasmettere le conoscenze necessarie per affrontare un percorso di regia teatrale. Durante il corso attraverso un costante tutoraggio verrà potenziato il talento e le peculiarità artistiche di ogni allievo/a. Oltre agli elementi fondanti della regia e all’acquisizione delle competenze tecniche, si cercherà di arrivare a fine corso all’ideazione di un progetto di regia autonomo che ogni allievo/a potrà portare a compimento. Il corso si pone come obiettivo quello di fornire gli strumenti base della regia e presentare altre metodologie che possono dare maggior respiro al mestiere del regista, ispirandosi anche al modello europeo.

DOVE RAMI RESIDENZE ARTISTICHE Via Besana11, Inzago, Milano

COSTI L’intero corso costituito da 10 appuntamenti costa 250 euro+ Tessera Associativa ILINX.

INFO E PRENOTAZIONI corsi@ilinx.org // Mob: +39 334 2432376 Office: +39 02 93217542
http://www.ilinxarium.org/

BIOGRAFIA / FRANCESCA MERLI
Diplomata in regia presso la Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano. Laureata in Discipline delle Arti della Musica e dello Spettacolo presso Università degli Studi Roma Tre. Ha lavorato come drammaturga e assistente alla regia allo spettacolo Ifigenia in Aulide, diretto da Antonio Latella e prodotto da Emilia Romagna Teatro. Lo spettacolo fa parte del progetto Santa Estasi, vincitore del premio Ubu 2016 per le categorie: ‘Spettacolo dell’anno’. In nomination anche come ‘Miglior Drammaturgia’. Nel 2017 è stato ospite della 71° edizione del Festival D’Avignone (Francia). Firma la regia delle due opere liriche Ab Ovo e Tredici Secondi prodotte dalla Biennale Musica di Venezia 2019, inoltre è tutor del corso di regia all’interno della Biennale College Musica 2019. Nel 2017 firma la regia dello spettacolo Ospedale Sant’Orsola all’interno dell’evento/spettacolo Comizi D’amore, prodotto dalla compagnia Kepler 452 e Fondazione del Monte di Bologna. È regista e direttrice artistica della compagnia Domesticalchimia, per la quale firma la regia degli spettacoli: La banca dei sogni (2019/20), prodotto con il sostegno del Teatro Nazionale della Toscana, Rami Residenze Artistiche e Campo Teatrale, è vincitore del Premio di Produzione Theatrical Mass e vincitore del Premio Mila Pieralli indetto dal Teatro della Toscana, inoltre è semifinalista del Premio Scenario Periferie 2019. Sonnambuli-Il vuoto di te il vuoto del mio cuore (2019/20), prodotto con il sostegno di Fondazione Claudia Lombardi per il teatro (Svizzera), Campo Teatrale e in collaborazione con Hystrio. Vincitore del Premio Testinscena 2019. Una Classica storia d’amore eterosessuale (2018/2019), prodotto da Domesticalchimia con il sostegno di Emilia Romagna Teatro e Armunia, vincitore del Premio Theatrical Mass come miglior spettacolo e vincitore del Premio Opera Prima come ‘nuove scoperte’. Il Contouring Perfetto (2016) prodotto da Domesticalchimia con il sostegno di Emilia Romagna Teatro e Rami Residenze Artistiche. Vincitore del Premio Festival Avanguardie 2030 come miglior spettacolo. Maneki Dream (2015), prodotto da Fondazione Milano.
Riceve nel 2019 la Menzione Speciale per il Premio Ring Award (Austria) per l’opera lirica, per il progetto di regia e allestimento dell’opera Don Giovanni di Mozart. Nel 2018 è selezionata come semifinalista al premio di produzione e di regia di Davanti al Pubblico indetto dal Teatro Metastasio di Prato. È stata direttrice artistica per l’Associazione Culturale Sumup, con la quale ha vinto il progetto europeo Eurodynamics, prodotto da LLP Grundtvig, dove ha diretto e coordinato sei spettacoli nei paesi partner del progetto con la collaborazione di 96 artisti internazionali (Spagna, Italia, Slovenia, Ungheria, Germania, Polonia).