Habitat Inzago-Cassano d'Adda

 

RESIDENZA ARTISTICA  MULTIDISCIPLINARE
ILINXARIUM

è lieta di invitarvi

al terzo appuntamento della II Parte di 

 

HABITAT_SCENARI POSSIBILI 2017

 

30 SETTEMBRE

CASSANO D’ADDA
Auditorium Casa delle Arti , viale Europa
   

ore 18.00

Cartoline dal Corpo
Gioco performativo sul corpo e le sue parole

Progetto di Rosita Mariani
Collaborazione alla ricerca e alla realizzazione Cinzia Severino
Conduzione del gioco e danza Rosita Mariani
Produzione LucyLab.evoluzioni 2017 

————————————————————————————————————————————————————————Cartoline dal corpo è una performance in forma di gioco che invita il pubblico a sintonizzarsi sul corpo, non solo quello dei performer ma soprattutto il proprio, come ricevente sensibile e capace di leggere soggettivamente il corpo dell’altro. Con un timer a definirne la durata, viene proposta una danza, in silenzio. Ai presenti si chiede di rispondere con una sola parola per iscritto, utilizzando il post it sulla cartolina ricevuta all’ inizio, alla domanda “cosa vedi?” Uscendo immediatamente dalle categorie del giudizio per entrare invece nella dimensione dell’esperienza personale: il desiderio è quello di stimolare la cattura di una sensazione rispetto alle immagini, alle impressioni e alle associazioni che i corpi, di chi danza e di chi guarda, rimandano. Le parole vengono raccolte ed utilizzate per creare una nuova danza, lasciandole risuonare nel tempo e nello spazio del movimento. Le domande cambiano nel corso del gioco: “cosa senti?”, “cosa pensa e dice il tuo corpo?”. Di danza in danza, di parola in parola, lo scopo del gioco è quello di creare un testo che sia frutto dei pensieri dei corpi, una partitura di danze e parole esclusivo e unico prodotto della scintilla dell’incontro, sperimentando ed esprimendo il potere generativo che hanno le parole pensate dal corpo.   

 

1 OTTOBRE 2017

CASSANO D’ADDA
Cascina Volta, via Alzaia Naviglio Martesana 43 
 

ore 9.00

Laboratorio di Urban Sketching
con Chiara Cerea

————————————————————————————————————————————————————————Con il nostro passeggiare e sostare lungamente, esprimiamo l’amore per il nostro territorio, il bisogno di rallentare i ritmi, la voglia di fare cose che ci facciano stare bene! Ci piace fare dell’Urban Sketching, come lo decliniamo sul nostro territorio, dove, oltre a intriganti scorci urbani, possiamo disegnare cascine o paesaggi. Dovete portare quello che vi sentite di usare per disegnare, anche solo un foglietto e una biro!

ore 11.00

Aperitivo Eclettico
con Anna Kauber

————————————————————————————————————————————————————————“PASTORE FEMMINILE PLURALE”
Questo progetto è un viaggio che vuole narrare attraverso voci e immagini la storia e lo stato attuale della pastorizia al femminile in Italia. Regista, scrittrice e paesaggista. Viene da Parma e da anni documenta la vita e il lavoro nel mondo rurale, occupandosi in particolare di tematiche sociali e culturali delle comunità.
Con il progetto PASTORE: FEMMINILE PLURALE dipinge un quadro di ritratti femminili che descrivono un modo differente di intendere il territorio, la vita, la cultura della pastorizia e i suoi antichi saperi. I video racconti offrono uno sguardo sull’ approccio femminile alla tradizione pastorale, ambito tipicamente maschile e patriarcale. 

PROIEZIONE TRAILER ultimo DOCUMENTARIO 

CASSANO D’ADDA
Auditorium Casa delle Arti,viale Europa 
  

ore 18.00

Acqua Porca
Spettacolo teatrale
da un’idea di Fabrizio Pagella
Drammaturgia Carlo Giuseppe Gabardini
Con Fabrizio Pagella e Luca Olivieri alle musiche

————————————————————————————————————————————————————————

“E Franchina oggi si veste di nero e ha pregato tutta la notte quasi avesse vegliato i suoi morti, e Franchina si veste di nero e esce presto col rosario fra le mani e a chi le chiede dove vai Franchina? Lei risponde “al funerale dei miei figli e di mio marito”. E Pinin stamattina va al funerale a mettersi il cuore in pace, lui che al funerale di suo figlio tanto urlò: ma non per la morte del ragazzo che può succedere, no, Pinin ruppe a martellate un pezzo di muro di cinta della fabbrica perché Acna non ebbe neanche la dignità di dire “è un morto mio, signor Pinin, suo figlio è un morto dell’Acna”.
Prima di tutto: c’è una storia, da non dimenticare.
E poi c’è la leggerezza, la leggerezza di Calvino, per raccontarla e poter ricordare. 
Acqua Porca è uno spettacolo che racconta la storia dell’ACNA, azienda chimica, Valle Bormida. Piemonte meridionale. E del mai semplice rapporto fra industria e cittadini.
É uno spettacolo che parla di un caso di inquinamento industriale fra i più pesanti al mondo.
È uno spettacolo che parla delle lotte di una valle, per difendere la propria salute, la propria terra. Un viaggio tragicomico.
Della memoria dei suoi morti da inquinamento. Del futuro dei suoi vivi.

 

 

 

7 OTTOBRE

INZAGO
Piazza Maggiore
   

ore 10.30

Merenda teatrale
Letture teatrali per bambini dai 3 ai 9 anni con merenda offerta offerta da ViviAmo Inzago con Ilinx Teatro

Letture tratte da “Chi me l’ha fatta in testa”, “Il Torneo di Cacca Puzza” e “La vendetta delle bestiazze”

 

 

8 OTTOBRE 2017

INZAGO
Parco Cornaggia, via Piola 16
   

ore 9.00

Laboratorio itinerante di Urban Sketching
A cura di Chiara Cerea

————————————————————————————————————————————————————————Con il nostro passeggiare e sostare lungamente, esprimiamo l’amore per il nostro territorio, il bisogno di rallentare i ritmi, la voglia di fare cose che ci facciano stare bene! Ci piace fare dell’Urban Sketching, come lo decliniamo sul nostro territorio, dove, oltre a intriganti scorci urbani, possiamo disegnare cascine o paesaggi. Dovete portare quello che vi sentite di usare per disegnare, anche solo un foglietto e una biro!

    

ore 18.00

Heritage
Performance teatrale

di Maria Rosa Criniti
con Filippo Castelli, MariaRosa Criniti, Dario Del Vecchio, Matteo Romani

————————————————————————————————————————————————————————Heritage è un progetto performativo che nasce per indagare la rottura che ci allontana dalla nostra esistenza da una parte e dalla riconciliazione con la realtà dall’altra, intesa come “difetto di trasmissione”, incapacità di lasciare un’eredità e quindi di evolvere realmente. Heritage affonda le sue radici nella Scienza, toccando temi come lo studio del DNA, dell’ereditarietà del patrimonio genetico e la modifica del genoma umano, raccontando però una storia semplice, una storia umana, volendo forse dire che proprio il narrare la propria storia di persona, di essere umano, di popolo può divenire cura alla nostra natura incompleta.
Il percorso che si vuole fare attraverso Habitat – Scenari Possibili, è quello di attraversare molte delle opere che hanno lavorato sul tema “ponti-connessioni” praticando interviste , stimoli e proposte che vadano a rispondere alle domande: “come funziona la connessione tra essere umano e essere umano? Cosa trasmettiamo realmente? Qual è l’eredità che riceviamo e quella che lasciamo?”, a partire dalla storia del nostro corpo, del nostro patrimonio genetico, del nostro DNA. Il risultato verrà presentato sottoforma di performance che in parte coinvolgerà anche il pubblico.

 

INGRESSO GRATUITO


Direzione Artistica:
 Nicolas Ceruti / Direzione Organizzativa: Luigi Reolon / Organizzazione: Luca Marchiori
/ Grafica: Mattia Bonora
Ilinxarium: 334 2432376 / 02 91091181 /
ilinxarium.org / scenaripossibili.sp@gmail.com
Fb/Habitat.Scenari.Possibili

Twitter-Instagram/ilinxarium
#habitat2017