PAROLE IN SCENA


Laboratorio di Drammaturgia
condotto da DOMESTICALCHIMIA


L’obiettivo del workshop è condividere con i partecipanti il processo creativo attraverso il quale si scrive un testo drammatico.
Inizieremo scegliendo un tema da esplorare e approfondire. Cercheremo di capire perché ci interessa, qual è il nostro punto di vista sull’argomento, che cosa vogliamo raccontare e come possiamo farlo attraverso un testo drammatico.
Durante il percorso, affronteremo la costruzione dei personaggi e dell’azione drammatica, sia con esercizi di scrittura “a tavolino”, sia con esercizi di scrittura “scenica”.
L’ultima fase del laboratorio prevede un incontro con la sound designer della compagnia, per ricercare le atmosfere sonore delle nostre drammaturgie, e un altro incontro sarà dedicato all’ apprendimento delle prime basi di analisi  del movimento, con le quali proveremo a far vivere sulla scena e non solo sulla carta i personaggi dei nostri testi.


MODULI

1. DRAMMATURGIA : 1 appuntamento settimanale di 2 ore, da gennaio 2017 ad aprile 2017

2. Incontri con il SOUND e il MOVIMENTO : 1 appuntamento settimanale di 2 ore, da maggio 2017 a giugno 2017

 

MODALITA’  DI LAVORO

PRIMO MODULO

La prima fase del workshop mira alla costruzione di un testo drammaturgico, che non nascerà dalla penna di un solo autore, ma dal lavoro condiviso di tutto il gruppo. Dopo aver individuato i temi su cui lavorare, ai partecipanti verrà richiesto di scegliere 3 materiali legati al tema (per libera associazione di pensiero, intuizione o riflessione) :

– un TESTO di qualsiasi natura: alcune righe di diario, un sms, un tweet, una poesia – anche solo un verso, una prosa, un articolo di giornale,   etc.

– Un’ IMMAGINE (come per il testo, l’importante è l’aderenza personale al tema e da questa prospettiva una vecchia polaroid, una foto di      Instagram o un quadro di Van Gogh si equivalgono).

– Una  MUSICA o una CANZONE.

La condivisione di questi materiali costituirà la base di partenza per il nostro lavoro drammaturgico. Cercheremo di scoprire insieme le “potenzialità drammatiche” delle nostre scelte, provando a immaginare una prima partitura testuale per la scena.
In questa prima fase del lavoro, il drammaturgo e la regista della Compagnia, guidando il processo creativo, trasmetteranno ai partecipanti alcune tecniche e fondamenti necessari alla scrittura drammaturgica, all’analisi testuale e alla creazione dei personaggi. Proseguiremo con diversi esercizi di scrittura “a tavolino” e di scrittura “attiva”, fino ad arrivare alla costruzione di un testo compiuto, che ogni partecipante avrà modo di sperimentare in scena.

Conduttori  Riccardo Baudino/Drammaturgo –  Francesca Merli/Drammaturga Regista

 

SECONDO MODULO

APPUNTAMENTO CON IL SOUND DESIGN  _La seconda fase del laboratorio prevede un appuntamento con la sperimentazione pratica nell’ambito del sound design: parleremo prima di “SUONO”, e solo in un secondo momento di “MUSICA”, cercando di affinare la nostra qualità d’ascolto e scoprendo quali sono alcune delle proprietà dei suoni che danno a una musica o a una canzone un carattere drammatico, nostalgico, leggero, etc.
Analizzeremo da questo punto di vista i brani presentati da ogni partecipante nella prima fase del laboratorio. Inoltre capiremo quale musica o atmosfera sonora accompagnerà i testi che sono stati scritti durante il laboratorio, creando ex novo un brano ad hoc per la drammaturgia di ogni partecipante.

Conduttore  Federica Furlani/Compositrice e Sound Designer

 

APPUNTAMENTO CON IL MOVIMENTO SCENICO _La seconda fase del laboratorio prevede anche un appuntamento con il movimento scenico.
Cercheremo di dare una “forma viva” alle immagini, ai testi e alle atmosfere sonore, attraverso un lavoro fisico specifico, grazie anche all’utilizzo degli efforts labaniani (qualità di energia), che ci aiuteranno a riconoscere le qualità di ogni movimento proposto in scena. Analizzando la fisicità dei personaggi descritti nei nostri testi, capiremo se il testo può essere agito, interpretato o meglio impersonato fisicamente dagli attori. 

Conduttore Elena Boillat/Coreografa e Performer

 

 

 

 

INFORMAZIONI

Laboratorio di Drammaturgia da 16 ANNI
N°Min di partecipanti: 8/10 persone
N°Max di partecipanti: 20 persone

INZAGO mercoledì dalle 20.30 alle 22.30 // LEZIONE DI PROVA mercoledì 8 febbraio
QUOTA TRIMESTRALE 150 €